AVVISO SCADENZA: CEDOLE LIBRARIE E COMODATO D'USO

Si ricorda alle famiglie interessate alla fornitura dei libri di testo - nella modalità cedole librarie per le classi del biennio e in comodato d’uso per le classi del triennio - che il termine IMPROROGABILE per la presentazione della domanda è fissato al 26 ottobre 2020. (cfr. Circolare DOCENTI n. 27 / Comunicazione STUDENTI n. 24 del 08/10/2020)

APPELLO ALLE FAMIGLIE

Gent.mi genitori,

in merito al periodo particolare che stiamo vivendo, mi preme richiamare l’alleanza educatica scuola famiglia quale presupposto della serenità degli studenti e di una più incisiva azione di salvaguardia dell’incolumità dei nostri ragazzi, dei loro cari e di tutta la comunità scolastica.

Preliminarmente, informo ciascuno di voi sulle differenti competenze della scuola e del Dipartimento di Prevenzione nella gestione dei casi COVID, così come  riportate nel Rapporto dell’Istituto Superiore di Sanità n. 58/2020 e nella Circolare del Ministero della Salute n. 30847 del 24/09/20:

-nel caso in cui un alunno presenti un aumento della temperatura corporea al di sopra di 37,5°C o un sintomo compatibile con COVID-19, in ambito scolastico, viene attivato dall’istituto il Protocollo COVID per cui lo studente viene accompagnato nell’apposita aula e viene, prontamente, avvisata la famiglia. Il referente COVID del liceo informerà il Dipartimento di prevenzione che si attiverà per l’approfondimento dell’indagine epidemiologica e delle procedure conseguenti, d’intesa con il Medico di Medicina Generale o con il Pediatra dello studente.

Se dopo eventuale effettuazione di test, l’esito dovesse risultare positivo, il referente scolastico COVID-19, su richiesta, fornirà al Dipartimento di prevenzione l’elenco dei compagni di classe nonché degli insegnanti del caso confermato che sono stati a contatto nelle 48 ore precedenti l’insorgenza dei sintomi. Il gruppo classe e i contatti stretti, individuati dal Dipartimento di Prevenzione con le consuete attività di contact tracing, saranno posti in quarantena per 14 giorni dalla data dell’ultimo contatto con il caso confermato, sarà il DdP a disporre per gli stessi, durante la quarantena, l’effettuazione di due tamponi domiciliari.

-Si precisa che per i conviventi degli studenti collocati in quarantena “preventiva” (in quanto compagni di classe di studenti positivi), non è previsto alcun intervento precauzionale, il Dipartimento di Prevenzione disporrà misure adeguate solo in caso di esito positivo del tampone effettuato al proprio congiunto.

Alla luce di quanto sopra, si precisa che è il D.P. a tracciare i contatti stretti dei ragazzi, in questa fase è opportuno non generare inutili allarmismi che potrebbero pregiudicare le attività didattiche e, soprattutto la serenità dei ragazzi. Eventuali contatti con “casi accertati” andranno comunicati al Medico di Medicina Generale o al Pediatra dello studente che attiverà con il D.P. le misure adeguate; la scuola non può sostituirsi al servizio sanitario nazionale, entrerebbe nel merito di competenze che la legge non contempla. Sarete voi genitori a valutare l’opportunità di fermare lo studente a casa fintanto che l’Asp non fornirà indicazioni.

Esorto, quindi, tutti voi famiglie a continuare a sostenerci in questa nuova quotidianità scolastica di convivenza con la pandemia, una sfida che dobbiamo tutti affrontare con la dovuta serenità a tutela del benessere psico-fisico dei nostri ragazzi; da parte nostra, continueremo a stare loro accanto, attiveremo prontamente la didattica integrata digitale per tutti gli studenti in quarantena, accompagneremo psicologicamente tutti gli alunni e saremo costantemente vicini a voi genitori.

Vi rassicuro che la scuola continuerà ad adottare e a far rispettare a tutta la popolazione scolastica le misure di sicurezza fondamentali (distanziamento fisico, igienizzazione e lavaggio frequente delle mani, uso della mascherina, costante sanificazione dei locali).

Purtroppo, al di fuori del contesto scolastico, gli assembramenti, il mancato utilizzo delle mascherine da parte dei giovani e non, sono evidenti a tutti. E’ mortificante il dovere assistere il sabato sera a determinate scene, è un’offesa alle persone più fragili che potrebbero rischiare la vita per la noncuranza e l’immaturità dei molti. L’epidemiologia è una responsabilità di tutti: se per la riapertura delle scuole pretendiamo determinate regole e poi non le adottiamo all’esterno, allora è inutile…. Per convivere con il virus è necessaria una grande responsabilità individuale che è la base della corresponsabilità sociale. Oggi più che mai, nello spirito di una rinnovata fiducia, mi appello all’azione di sensibilizzazione dei ragazzi da parte di voi genitori affinchè, tutti insieme, riusciamo a migliorare i comportamenti dei giovani salvaguardando i nostri figli, chi sta loro intorno e l’intera collettività.

Camminiamo insieme, sono certa che da questa grande emergenza nascerà la consapevolezza di un necessario rinnovamento individuale e sociale.

Vi abbraccio

Cordialmente

Giuseppina Princi

 

                                                                                                                                                

SALUTI DEL DIRIGENTE

L’inizio di quest’anno scolastico rappresenta indubbiamente, per tutta la comunità educante del liceo, l’occasione di più approfondite riflessioni sul valore dell’insegnare e sul costante e scrupoloso impegno professionale richiesto a tutte le componenti scolastiche per il benessere e la promozione del successo formativo dei ragazzi, vera espressione della mission del nostro istituto.

Il primo giorno di scuola è sempre un’emozione, ma questo “primo giorno” che ci apprestiamo a vivere, il 28 settembre 2020, sarà ricordato come un giorno diverso da tutti i “primi giorni” che lo hanno preceduto e speriamo diverso anche da quelli che lo seguiranno!

Dopo sei mesi di lockdown, di distanza fisica e relazionale dai nostri ragazzi, condivideremo la gioia del loro ingresso festante a scuola, rivivremo le emozioni di una scuola “viva” e animata: dal suono della campanella, dal vociare dei ragazzi, dalla piacevole eco nei corridoi delle spiegazioni dei docenti, dai tanti “rumori” di cui si infarcisce la quotidianità scolastica, clacson esterni compresi, che rendono tutto così “nostalgicamente” normale.

Sicuramente, quello che comincia, sarà un anno di sfide, un anno che metterà alla prova la nostra voglia di lavorare per il bene dei nostri ragazzi, la nostra abnegazione al dovere, la nostra capacità di far fronte alle difficoltà che, sono certa, renderanno unico questo anno scolastico. La più grande sfida sarà si quella di convivere con l’emergenza sanitaria in atto rispettando e facendo osservare le prescrizioni scientifiche indicate dall’Istituto Superiore di Sanità e recepite dal Protocollo di sicurezza del liceo: distanziamento sociale, igiene individuale, uso di mascherina…, sarà però soprattutto l’intelligenza emotiva di noi educatori a preservare la serenità dei nostri studenti e delle loro famiglie che ce li affidano in un momento così delicato. Il nostro agire sicuro e determinato sarà lo scudo affettivo attorno a cui costruiremo con i ragazzi la nuova quotidianità: banchi monoposto, niente abbracci, niente condivisione di libri di testo, niente prestito di materiale di cancelleria, niente assembramenti durante i cambi d’ora o durante gli ingressi e le uscite….., però una maggiore sintonia e unione nella consapevolezza che questo particolare momento storico ci chiede di camminare insieme con la voglia di ricominciare nel modo migliore. Resistenza, fiducia e resilienza caratterizzeranno il dopo lockdown, perché rendere uno studente resiliente vuol dire sostanzialmente rafforzare la sua capacità di gestire le difficoltà, di far fronte ai cambiamenti improvvisi, proporsi alle sfide di ogni giorno; vuol dire fortificare la sua capacità di ripresa che, oggi più che mai, si trova a doversi scontrare frontalmente con delle difficoltà, vuol dire rafforzarne e fortificarne il carattere anche in vista di sfide future con cui sicuramente dovrà misurarsi.

Abbiamo lavorato senza sosta per preparare al meglio delle nostre possibilità gli ambienti che ospiteranno i nostri ragazzi. Non ci siamo risparmiati nulla nell’obiettivo di accoglierli tutti in presenza e di garantire loro il meglio nella piena sicurezza. La Scuola ha un ruolo preponderante nella nostra società, perché forma gli uomini e le donne, cioè i cittadini del domani e svolge un ruolo strategico ed insostituibile, perché ad essa è assegnato il compito necessario di attivare la volontà di socializzazione e di apprendimento degli studenti. A noi adulti, quindi, spetta il compito di garantire a tutti questi ragazzi una scuola che sia un luogo sicuro, ma anche il luogo dell’autorevolezza dell’offerta formativa e delle pari opportunità, della valorizzazione dell’impegno e delle qualità personali, del superamento delle differenze socio-culturali di partenza, quale condizione di una piena espressione di sé, in una dimensione di autentica democrazia, di responsabilità, di rispetto profondo per la persona. Ma affinché ciò sia possibile occorre una collaborazione fattiva delle famiglie, le quali costituiscono l’agenzia educativa primaria: nel rispetto dei ruoli e delle competenze specifiche, sarà decisiva la costruzione di un’alleanza educativa, fondata sul comune obiettivo del rispetto scrupoloso del Protocollo di sicurezza del liceo quale presupposto della salute dei ragazzi e di chi sta loro accanto, quale base della formazione globale delle ragazze e dei ragazzi, che permetta di far crescere la scuola come luogo educativo in cui il rapporto interpersonale, le relazioni, fungano da basi per saperi e apprendimenti.

Nelle mie funzioni dirigenziali continuerò ad adoperarmi con tutte le mie forze per improntare la direzione dell’istituto ad uno stile di leadership partecipata, aperto ad un sereno e costante confronto con tutte le componenti la nostra comunità educante - ragazzi, docenti, personale ATA e genitori - secondo le coordinate della trasparenza, della cooperazione e della complementarietà di funzioni e ruoli. Mi impegnerò sempre di più affinché la nostra scuola sia luogo di umanità, di accoglienza, di orientamento e di crescita umana e civile, votato all'affermazione di quei valori che sono alla base del progresso, della convivenza civile, dell’incontro e del dialogo tra culture diverse.

Nel riaffermare, quindi, il mio impegno personale di pianificare un sistema organizzativo trasparente, ove il contributo concreto di ciascuno possa diventare parte integrante della crescita dell’intera comunità educante, rivolgo a quanti studiano ed operano nel nostro Liceo l'auspicio di un anno scolastico all'insegna di quella serenità che, sola, può garantire il conseguimento dell'obiettivo comune della crescita umana e culturale delle nostre ragazze e dei nostri ragazzi.

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

Prof.ssa Giuseppina Princi

 

SERVIZIO NAVETTA FASCIA JONICA/TIRRENICA – LICEO “L. DA VINCI” A.S. 2020/2021

Si rende noto che anche per il c.a.s. 2020/2021 verrà attivato il servizio navetta quale opportunità garantita agli studenti pendolari frequentanti il “Leonardo da Vinci” provenienti dalla fascia jonica o dalla fascia tirrenica.

Si ringrazia l’Assessorato ai trasporti della Regione Calabria nella persona dell’Assessora D. Catalfamo e del dirigente A. Cuzzocrea per aver autorizzato le aziende di trasporto a potenziare le corse per venire incontro alle nuove esigenze di spostamento legate anche all’attivazione dei turni pomeridiani.

Si ringrazia inoltre il presidente della S.C.A.R. (Società Consortili Autolinee Regionali srl) – sig. Aldo Federico – per la disponibilità dimostrata nel soddisfare le suddette esigenze dell’utenza.

Di seguito si allegano i prospetti orari forniti dalle ditte di trasporto.

*N.B.: La Ditta Tripodi S.R.L. è stata autorizzata dalla Regione Calabria ad effettuare nuove corse e nuovi orari per venire incontro alle esigenze degli studenti  pendolari.

Le famiglie interessate potranno rappresentare formalmente le loro esigenze direttamente alla Ditta e per conoscenza alla Scuola.

ORARI AUTOLINEE COSTA VIOLA

ORARI AUTOLINEE FEDERICO

ORARI AUTOLINEE TRIPODI

Pagine

Abbonamento a Liceo Scientifico Statale "Leonardo da Vinci" di Reggio Calabria RSS

Sito costruito partendo da un template realizzato nell'ambito del progetto "Un CMS per la scuola" di Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.